Memoria

Qui trovi una piccola memoria delle iniziative. Se c'eri puoi dire cosa ti sei portato/a a casa oppure aggiungere una riflessione, segnalare un testo etc. Se non c'eri puoi richiedere i testi letti, segnalarne altri etc

Conosco delle barche che si dimenticano di partire… hanno paura del mare a furia di invecchiare. (Jacques Brel)

IL LUPO PRESENTA LA SUA STORIA Questa è la mia storia. Io sono un lupo. Non mangio i bambini, anzi, mi piace raccontar loro le favole nelle notti di Luna piena. I grandi però non lo sanno, e mi danno la caccia credendomi feroce e pericoloso. Un giorno, mentre scappavo da un cacciatore,h

La tenerezza per me è un sentimento forte. Ci si arriva, è un percorso. Spesso diventiamo teneri dopo che la vita ci ha stagionato ben bene, stanato, sbocconcellato, ma anche dopo aver conosciuto il male che facciamo a noi stessi indurendoci. ....

Lo spirito del melo ci mostra come trasformare la terra in un . giardino. Lo spirito del nocciolo ci aiuta a sognare, a superare i limiti del già dato e a incontrarci oltre le età, i generi, le culture. Lo spirito della quercia ci mostra come prendere contatto con la nostra sfera spirituale per trovare il nostro compito nella vita materiale. "Di tanto in tanto si raddrizzava per guardarsi intorno, per aspirare il penetrante odore che dà la polpa del legno ..."

"... non avevo mai avuto l’occasione di viaggiare in luoghi così distanti dalle mie abitudini: il proposito con il quale ero partita era quello di limitarmi ad osservare senza avere uno sguardo di giudizio. Mettere in pratica questo intento non è stato sempre facile, specialmente all’inizio, ma penso di essermi avvicinata ad un mondo che non conoscevo per nulla, ...

C’era una volta… il meraviglioso mare azzurro, trasparente e terso illuminato dal Sole Regale tipico dell’ appuntamento con il Solstizio d’Estate. Quel mare stava lì, ad osservare che senza strade raggiungeva l’infinito ugualmente mentre gli uomini, avevano sempre una visione così limitata, che mai spaziava fino in fondo. Spesso quel mare adorava stare in riva a se stesso ...

Il compagno di viaggio "Quando anni fa ho imparato a portare l’auto, il mio maestro di guida mi disse di fumare il sigaro e se negli ingorghi del traffico o nelle curve strette mi si spegneva, mi levava il volante di mano. Anche raccontava storielle, durante il percorso; e quando io troppo occupato non ridevo, mi toglieva la guida. Mi sento malsicuro, diceva, io, il compagno di viaggio ...."

C’è il ricordo, i ricordi anzi, di un tempo. Ricordo me in pigiama, piccolino e ancora caldo dell’alone del sonno autunnale, osservare la strada che costeggiava la mia casa in campagna. Si sa che da bambini tutto è grande, tutto è confortante se ci viene propinato con un abbraccio o con una carezza. Ed io mi imponevo ogni mattina, nel periodo della vendemmia di famiglia, di assistere al risveglio del piccolo borghetto nel quale abitavo. Incominciava la casa a svegliarsi, ....

Ho l’impressione che molti di noi temano il silenzio. Stiamo sempre afferrando qualcosa – testo, musica, radio, televisione o pensieri – per riempire lo spazio. Se silenzio e spazio sono così importanti per la nostra felicità, perchè non facciamo maggiormente posto per essi nella nostra vita ? Conosco una donna la cui figlia ....

Mostra altro